www.marcadidentita.it

Ameli Mario - Cell. 347 6100214 - Fax 1782229338 - mario@ameli.it - p.iva 00755010444 codice 01111495053693





@

Lista album

Ultimi arrivi

Scrivimi

Le più viste

Info e Contatti

Area Privata

Cerca
Home > BREVETTO - TAMPONATURA CON PARETE VENTILATA AUTOBLOCCANTE
TITOLO  +   -     NOME FILE  +   -     DATA  +   - 
vista da strada cat 1.JPG
635 viste
tirante 58kb.JPG
645 viste
tirante jpg 25.jpg
618 viste
giulia muro e cls.JPG
695 viste
box fiera angolo rid.JPG
590 viste
14092010392ridotta~1.jpg
492 visteModello di utilità avente per titolo

PARETE VERTICALE VENTILATA AUTOBLOCCATA CON DISTANZIATORE PER CASSERO
A nome di AMELI MARIO con sede in Ascoli Piceno (AP) via dei settembrini 2
RIASSUNTO
RICOLLEGANDOCI AL PRECEDENTE BREVETTO DEGLI INSERTI PER CASSERO N. AP 2009 U000002 DEL 26.02.2009 realizzato come da foto in basso;
Si prospetta l’utilizzo pratico del distanziatore, che chiameremo anche inserto o tirante, in campo edile in due ben distinte tipologie di lavoro ma sempre riconducibile alla stessa tecnica di creare involucri edilizi con casseri connettendo pannelli di varia tipologia e spessore, armati all’interno con fogli di rete elettrosaldata con ingombro di metri 3x2 o altri, con ferro dal diametro di cm 8 o altro e con il lato della maglia da cm 20x20 o altro per realizzare involucri di tamponatura o come muri portanti.-
DESCRIZIONE
Lo scopo è di ottenere una parete che una volta fatto il getto, sia già pronta per ricevere il rivestimento esterno (anche pannelli fotovoltaici) che verrà bloccato con metodi adeguati sulle omega che avremo dimensionato in numero e consistenza in funzione del materiale scelto





Lo sviluppo del nuovo sistema prevede l’uso di profili ad omega simmetriche realizzate appositamente tale da creare una distanza per la parete ventilata di 5 cm (A) mentre le alette (C) saranno minimo da 2 cm in modo da permettere la realizzazione di fori, sia sul dorso che sulle alette dell’omega del diametro di cm 1,6 per far passare il corpo dell’ inserto/connettore/tirante, per poi bloccarsi alla testa; mentre la larghezza (B) e lo spessore (S) saranno variabili a discrezione della direzione lavori.- In alternativa si possono utilizzare profili già in commercio e poi forarli.-
Questi fori saranno realizzati lungo tutta la lunghezza dell’omega ad una distanza di 10 cm uno dall’altro in modo da poter scegliere il numero dei connettori da utilizzare per la sicurezza del getto,
Tale omega in prima fase sostituisce il travetto per piombare il muro e sarà automaticamente autobloccata dai connettori contro il pannello del cassero e cresce in elevazione insieme al muro.-
Raggiunto il primo metro si effettuerà la puntellatura dell’omega in modo da piombare il muro stesso e poi si prosegue nella costruzione stessa.-
Una volta effettuato il getto del calcestruzzo, dopo adeguato tempo si procederà a togliere i paletti- puntelli e avremo la parete pronta ad accettare la parete ventilata.-
Detta omega potrà essere messa contro il pannello cassero sia dalla parte delle alette, sia dalla parte del dorso a seconda dei materiali che vi si andranno a montare sopra, per finire la parete esternamente, e così ottenere l’effetto ventilato che può essere dei più disparati (dal legno, travertino, pannelli all’ossido di magnesio, alluminio o altro e soprattutto con pannelli fotovoltaici da usare in parete verticale .
Le omega possono essere usate sia sulla parte esterna sia interna del cassero o anche su entrambe, con il solo scopo della puntellatura senza realizzare la parete ventilata, e quindi rimosse e riutilizzate .-




RIVENDICAZIONI
Sistema costruttivo semplificato al massimo, che sfruttando la funzionalità del distanziale per cassero o tirante o inserto realizzato in base al brevetto dello stesso autore n AP 2009 U000002
del 26/02/2009 permette la realizzazione di muri, pareti o involucri edilizi sia sottoforma di tamponatura sia di muri portanti perchè utilizzando la sua proprietà di essere registrabile permette di scegliere la grandezza del muro da eseguire.-

Sistema costruttivo semplificato, che sfruttando la funzionalità del tirante o inserto o distanziale permette l’utilizzo dei diversi pannelli oggi reperibili tipo polistirolo, poliuretano, sugheri, pannelli in fibra di legno o altri in commercio, nello spessore voluto a seconda del risultato che si vuole ottenere, potendo anche unire pannelli diversi tra loro per sfruttarne le proprità dei singoli pannelli, sommandone gli effetti.-

Sistema costruttivo semplificato, che sfruttando la funzionalità e la forma del tirante o inserto o distanziale, sfruttando la necessità di dover appiombare il muro nella sua fase di elevazione, al posto dei tradizionali travetti, sfrutta la realizzazione di profili ad omega sopra descritti, che bloccati automaticamente dalla testa del tirante diventa parte integrante del sistema involucro e consente, poi di avere delle basi di appoggio per il materiale di rivestimento della parete ventilata,
Detti profili se appositamente realizzati come in descrizione permettono di avere la possibilità di bloccaggio dei pannelli di rivestimento sia sul lato (c) del profilo quando si utilizzano i fori di fissaggio del tirante delle alette lato (B), alternando l’utilizzo dei fori – sia sul lato (C) quando il tirante viene posizionato nel foro centrale del lato (B)

Sistema costruttivo semplificato realizzato per ottenere pareti ventilate fotovoltaiche verticali, che sfruttando la possibilità di bloccare sui profili omega i vari tipi di pannelli fotovoltaici ne permettono un montaggio rapido, veloce ed economico, abbattendone i costi di montaggio

Sistema costruttivo semplificato che eliminando la necessità di eseguire degli intonaci sulle pareti del cassero esterno (rasatura, intonachino) perché poi coperto dalla parete ventilata ne abbassa o azzera in alcuni casi i costi dello stesso.-

Sistema costruttivo semplificato che sfruttando lo spessore ridotto del muro ottenuto, consente un guadagno di superficie calpestabile: volendo, (secondo alcune interpretazioni) il cassero esterno e la parete ventilata si possono giustificare come cappotto e quindi non conteggiarli nello spessore del muro- se detta interpretazione fosse valida, Il risparmio di superficie calpestabile diventerebbe un utile.-

Sistema costruttivo semplificato, che tramite il connettore, distanziale, inserto mi permette di semplificare la realizzazione della struttura consentendo l’utilizzo della rete elettrosaldata, dove alcuni fogli già piegati a 90° mi facilitano la struttura in ferro (gabbia) su cui costruire la struttura-


rete 50~0.jpg
GABBIA DI RETE ELETTROSALDATA – 168 viste
AMELI 150%.cemento 60~2.jpg
SISMABONUS – 9 visteRICOSTRUIRE un muro in c.a. utilizzando come cassero la parete esistente, appoggiare una rete elettrolsaldata o due a giudizio della D.l. da un lato e dall'altro invece della tavola direttamente il foglio di polistirolo 400x100x10 e bloccarli con il tirante che fa da stop e quindi eseguire il getto in cls.-
in tal modo si può avere diritto al sisma bonus o al risparmio energetico (otutti e due) se fatturato in tempo successivo
8 immagini in 1 pagine